Un breve e utile decalogo sull’architettura sostenibile

Un breve e utile decalogo sull’architettura sostenibile

Un edificio davvero ecologico deve essere innanzitutto “indispensabile”, comincia così il decalogo per distinguere l’architettura veramente sostenibile da quella che spesso si trova sul mercato, vista la moda di case in bioedilizia che si è diffusa negli ultimi anni.

Fondamentale è poi l’efficienza dal punto di vista energetico.

Costruire una casa o adeguare quella già esistente nel rispetto dell’ambiente – quindi a basso impatto e con consumi energetici al minimo – è uno di quegli strumenti necessari per ridurre le emissioni di CO2, tra i principali responsabili del riscaldamento globale.

Come? Innanzitutto cambiando le esigenze a monte, tramite una riduzione della domanda di costruito e un aumento della sua qualità ambientale e poi tramite la diffusione di pratiche, materiali e tecnologie appropriate, gestibili direttamente dalle comunità locali.

Ecco i dieci requisiti per un edificio davvero ecologico:

  1. La sua costruzione sia indispensabile;
  2. Sia adeguatamente localizzato;
  3. Sia specifico per una località;
  4. Recuperi o riqualifichi l’esistente;
  5. Riduca al minimo le dimensioni;
  6. Usi materiali a basso impiego di energia, salubri e a basso impatto;
  7. Riduca il bisogno di energia;
  8. Dia un ruolo attivo nella progettazione agli abitanti;
  9. Esprima la capacità sociale del costruire;
  10. Sia finalizzato al benessere della comunità.

L’architettura sostenibile è uno degli strumenti più concreti e immediati di cui disponiamo per diminuire l’impatto delle nostre società sul pianeta e affrontare la sfida dei cambiamenti climatici già in atto.

Nel periodo di foga costruttiva sempre crescente è fondamentale che la reale sostenibilità diventi un parametro di prassi.

Allo stesso tempo, la realizzazione di edifici con architettura sostenibile deve anche tenere conto dello sfruttamento dei terreni, del valore ecologico e delle possibili presenze di inquinanti che possano intaccare la reale sostenibilità di tutto il progetto.

Fonte: SAC Consulenze e servizi di bonifica ambientale